Parchi Nazionali

Parchi nazionali in Albania

.Parco Nazionale “Lura” 
Ha una superficie di 1.280 ettari a est della “Corona’s Lura”. La caratteristica più pittoresco è il 14 laghi del ghiacciaio di Lura, che sono congelati in inverno. A sud si può visitare il “campo di giumente”, che ha una grande varietà di piante colorate e alberi di conifere. Il Parco ha grandi possibilità di sviluppo eco-turismo
Parco Nazionale “Divjaka ” 
Questo parco si trova a 40 km dalla città di Lushnja o 5 km da Divjaka. Ha una superficie di 1.250 ettari, una parte della laguna Karavasta sotto la protezione di Ramsar Convention Internazionale dal 1994. Ecco uno degli ecosistemi più importanti del paese. La fauna del Parco è particolarmente ricca di pellicano dalmati i quali qui costituiscono circa il 5 per cento della popolazione mondiale di questo tipo di pellicano.
Parco di Llogara
Circa 40 km a sud-est di Valona, questo parco è dove l’Adriatico diventa il Mar Ionio. Nei pressi del Passo Llogara, un certo numero di alberi molto interessanti forme a causa del vento le correnti possono essere osservati. Chiedere “Pisha Flamur” (Pine della bandiera).
Dal Passo Llogara, i visitatori possono vedere il mare Ionio, le pendici forte di Vetëtima (Lightning), di montagna e una buona parte della “Riviera albanese”. E ‘un luogo ideale per gli sport dell’aria, nonché uno splendido clima a causa della combinazione di montagna e l’aria del mare.
Parco Nazionale “Abete  di Drenova” 
Situato a 10 km dalla città di Korca, il parco ha una superficie di 1.380 ettari. È visitata spesso dalla gente del posto così come i turisti. Molte fonti di acqua potabile, come Shen Gjergji,. Plaka, Pllica e gli altri si trovano nel Parco.
“Valbona Valley” Parco Nazionale
Con una superficie di 8.000 ettari, questo è il gioiello della Alpi albanesi. Si trova a 25-30 km a nord-ovest della città di Bajram Curri. Si trova tra le alte vette e si tratta di un festival di colori e di contrasti. La sua biodiversità rende molto importante come attrazione turistica. Località Valbona è il punto focale del Parco. La sua configurazione, l’idrologia, le foreste, i fiori, le abitazioni caratteristiche e l’ospitalità della sua gente fanno di questo parco un luogo ideale da visitare
.Parco Nazionale “Abete di Hotova” 
Con una superficie di 1.200 ettari nella regione di Frashër, si trova circa 35 km a nord est di Përmet. La sua caratteristica è l’abete Hotova che è uno dei più importanti reliquie pianta mediterranea del paese. Grazie alla sua grande natura, clima salubre e la vicinanza alle abitazioni, questo parco ha un grande valore l’anno da diporto.
Parco Nazionale passo di Shtama.
Con una superficie di 2.000 ettari, il Parco si trova a 25 km a nord-est di Kruja. Le fonti d’acqua “Regina Madre” è uno dei luoghi più suggestivi del Parco, con acque pulite, fredde e curative. Il Parco è frequentato da un gran numero di visitatori.

Parco Nazionale “Prespa” 

Ha una superficie di 27.750 ettari e si trova a cavallo dei confini di tre paesi: Albania, Grecia e Macedonia. Esso contiene i laghi di Prespa e Madhe e di Prespa e Vogel e la loro fonte di acqua. Si tratta di una zona ricca di tradizione culturale. Eremitani chiese bizantine esistono nella grotta di Tren, Prespa e Vogel lago, il castello di Trajani’s, St. Mary’s Church e nell’isola di Maligrad. I due laghi sono diventati dei Balcani Prespa Park.

Parco Nazionale “Butrint “
Questo parco è situato a circa 25 km a sud di Saranda. È alta scientifici, turistici e archeologici valori, nonché una elevata biodiversità. Il parco è di 2.500 ettari. Le seguenti attività possono essere svolte in questo settore: il turismo in blu Ksamil, ecoturismo in Butrint lago, pesca, sport acquatici ec

 

Zone umide

 

Le zone umide costituiscono l’ecosistema con la maggiore diversità biologica in Albania. Dall’inventario fatto nel 2002 sono state individuate circa 784 zone umide che coprono una superficie di 96803 ettari o pari al 3% del territorio del paese. Le lagune costiere comprendono 16 zone umide con 140 zone più piccole, considerate come parte delle stesse.
D’altra parte queste zone accolgono più del 70% del numero totale dei vertebrati che vivono nel paese, tra i quali domina il gruppo della specie degli uccelli. Almeno sei zone umide (il lago di Scutari, la laguna di Karavasta, la laguna di Narta, il lago di Butrinti, il lago di Ohrid e i laghi di Prespa) sono potenziali aree per essere designati come siti di Ramsar, di cui 3 di essi (Karavasta, Butrinti e Scutari) sono stati già riconosciuti come tali (siti Ramsar). Visto la loro importanza per la natura albanese e per lo sviluppo dell’eco-turismo, le istituzioni governative, a livello centrale e locale, le ONG e il settore privato sono state attive nella conservazione e nella salvaguardia dei loro valori. Dopo il 1993 sono stati attuati o sono in corso un numero considerevole di progetti per la protezione e la gestione sostenibile delle zone umide costiere. Inoltre, il quadro giuridico e istituzionale è migliorato, con la collaborazione dei partner internazionali e beneficiando dall’esperienza globale nella gestione delle loro risorse.